SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Caricamento Eventi

Eventi

Maggio 26 - Maggio 26

La questione agraria globale e l'Italia repubblicana. Non di solo gas...stabilizzazione politica, sicurezza alimentare e commercio internazionale

La questione agraria globale e l'Italia repubblicana. Nuove ricerche e interpretazioni a confronto

Coordinatori e responsabili del Seminario: Emanuele Bernardi, Giuliana Laschi, Claudia Villani
Seminario SISSCO 2021-2022

Seminario online e in presenza - Università "Sapienza" – 26 maggio 2022 – ore 9,15-12.30

NON DI SOLO GAS...STABILIZZAZIONE POLITICA, SICUREZZA ALIMENTARE E COMMERCIO INTERNAZIONALE TRA RICOSTRUZIONE E GRANDE TRASFORMAZIONE
La guerra in corso in Ucraina sta avendo e avrà importanti effetti a carattere globale nelle relazioni internazionali economiche, finanziarie, commerciali, alimentari. La crisi conferma vieppiù l'esistenza di un regime di interdipendenze; e di quanto economie, territori, agricolture lontane siano interconnesse fra di loro (G. Fabiani, Agricoltura mondo, 2015). Come rilevato dagli osservatori più attenti, quanto sta accadendo in Ucraina - paese importante per la produzione ed esportazione di cereali - condiziona e condizionerà inevitabilmente le politiche commerciali mondiali dei generi alimentari, ponendo un problema di sicurezza, di accesso al cibo e di distribuzione delle materie prime a livello internazionale, investendo direttamente la stabilità dei paesi in via di sviluppo oltre che la qualità delle nostre democrazie (ONU-World Food Programme, 2022). L'emergenza climatica e pandemica prima, e la guerra poi, seguita da programmi accelerati di riarmo, stanno alimentando un articolato dibattito internazionale sui modelli di sviluppo e sul paradigma della produttività rispetto a quello della sostenibilità; e hanno innescato ulteriori riflessioni sul Next Generation UE e sui contenuti della "svolta" ecologica annunciata dal piano europeo.
Alla luce di tali questioni, nel solco di una comparazione possibile con la fase storica successiva alla seconda guerra mondiale, il secondo seminario di ricerca SISSCo vuol tornare a concentrare l'attenzione su come l'Italia abbia affrontato la "questione alimentare" nel suo lungo dopoguerra, abbia costruito le proprie interconnessioni economico-finanziarie, le catene di approvvigionamento, le correnti commerciali e così via, attraversando il primo periodo della guerra fredda alla luce del quadrinomio produttività, consumi, interdipendenza e sicurezza, che fu alla base dell'egemonia americana sull'Europa (P. P. D’Attorre, Nemici per la pelle, 1991).
Il seminario, coniugando politica ed economia in un arco temporale che va dalla fine della II Guerra Mondiale agli anni del boom economico, rifletterà sulle politiche cerealicole, in particolare sull'importanza strategica del grano prima e durante il Piano Marshall, sui nodi commerciali internazionali dell'agro-alimentare (con uno sguardo verso gli Stati Uniti, ma anche verso altri paesi europei ed extraeuropei), sulla politica di sicurezza alimentare - emersa come elemento strutturale delle politiche nazionali e affermatasi nell'ambito della Nato dopo la crisi di Corea del 1950-53 -, sulle campagne come luoghi della Guerra fredda, sia sul piano fattuale che simbolico, come nel caso dell'Unione Contadina Internazionale (IPU).

Coordina: Emanuele Bernardi (Università "Sapienza", Roma)

.      Manuel Vaquero Piñeiro (Università degli Studi di Perugia), Il grano in Italia tra il dopoguerra e gli anni del boom economico

·       Emanuele Bernardi (Università "Sapienza"), Strategie alimentari tra economia, politica e sicurezza
·       Giulio Mellinato (Università degli Studi di Milano-Bicocca), Il ritorno dell'attore dimenticato: l'export agroalimentare italiano negli anni del boom coreano
·       Miguel Cabo Villaverde (Universidade de Santiago de Compostela), L'Internazionale Verde

Interventi programmati
Guido Fabiani (Università di Roma Tre)

Carlo Fumian (Università di Padova )

Giuliana Laschi (Università di Bologna)

Alfonso Pascale (Accademia della ruralità)

Claudia Villani (Università di Bari)

Conclude: Roberto Reali (CNR)

Aula A di Storia Medievale, III piano, Facoltà di Lettere e Filosofia, Sapienza
on line: https://meet.google.com/ock-pzxu-brk

LUOGO
Facoltà di Lettere e Filosofia – Sapienza, Aula A di Storia Medievale, III piano
Italia

CONTATTI
Emanuele Bernardi
E-mail: emanuele.bernardi@uniroma1.it; antonella.demarco@flai.it


ALLEGATO
Scarica

Pubblicato da Emanuele BERNARDI