SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Caterina DONAGGIO

BIOGRAFIA

Caterina Donaggio (Venezia, 1975) si è laureata in Lettere moderne (laurea quadriennale) presso l’Università degli Studi di Ferrara nel 2002. Nel 2003 ha conseguito l’ECDL (European Computer Driving Licence) rilasciata da AICA (Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico). Ha conseguito il Master di 2° Livello in Multimedialità per l’E-Learning presso l’Università degli Studi Roma Tre nel 2005. Nell’a.a. 2006-2007 ha partecipato al Programma di Mobilità Internazionale Erasmus presso l’Università Complutense di Madrid. Nel 2009 ha conseguito il DELE (Diplomas de Español como Lengua Extranjera) rilasciato dall’Instituto Cervantes. Si è laureata in Storia (L.S. in Storia della società europea dal Medioevo all’Età contemporanea, classe 94/S) presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia nel 2009. Nel 2013 ha frequentato i Corsi di Bioetica in ambito sociale e sanitario: Elementi interculturali nell’ambito clinico-assistenziale e La vita che nasce tra scienza e libertà: questioni di inizio vita presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose San Lorenzo Giustiniani a Venezia. Nello stesso anno ha frequentato il Corso di Lettura espressiva presso l’Accademia Teatrale Veneta a Venezia. Ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia presso l’Università degli Studi di Padova nel 2014. Nel 2015 ha frequentato il Corso Esorcismo e preghiera di liberazione presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma. Nello stesso anno ha partecipato: al Laboratorio Archivistico Il piano di conservazione. Utilizzo e applicazione nella gestione documentaria dell’ente locale presso l’Archivio Generale del Comune di Padova e al Corso di Archivistica La digitalizzazione dei documenti d’archivio. Progetto e realizzazione presso l’Archivio Generale del Comune di Venezia, entrambi promossi dalla Regione Veneto. Nel 2016 ha frequentato il Corso per Tutori legali volontari di minori stranieri non accompagnati e minori richiedenti protezione internazionale promosso dal Servizio Politiche Cittadine per l’Infanzia e l’Adolescenza del Comune di Venezia e dal Garante dei diritti della persona della Regione Veneto. Nello stesso anno ha frequentato il Corso di formazione per Esaminatori CELI presso l’Università per Stranieri di Perugia. Dall’a.s. 2008-2009 all’a.s. 2022-2023 ha insegnato (MIUR, Venezia) nella scuola: secondaria di 2° grado (cdc A012), secondaria di 1° grado (cdc A022 e sostegno), primaria (cdc EE e sostegno), infanzia (cdc AA), Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti (cdc EE e cdc A022). Ha collaborato con il settimanale Gente Veneta. È stata Commissario per i test di conoscenza della lingua italiana da parte dei richiedenti il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Ha partecipato a due Convegni di studio, uno internazionale e uno nazionale. Attualmente è docente di scuola secondaria di 2° grado. È in possesso dei 24 CFU.

PUBBLICAZIONI

 

MONOGRAFIA

-Inventario del fondo archivistico Opera Nazionale Maternità e Infanzia di Venezia (1925-1975), Venezia, Filippi, 2018, pp. 218.

-Archivio Astori (secc. XIV-XIX), Venezia, Filippi, 2019, pp. 327.

SAGGIO IN VOLUME (ATTI DI CONVEGNO)

-Di ignoto destino. Prime riflessioni sulle esistenze dei bambini abbandonati a Santa Maria della Pietà di Venezia tra Ottocento e Novecento, pp. 177-186, in F. Lomastro e F. Reggiani (a cura di), Per la storia dell’infanzia abbandonata in Europa. Tra est e ovest: ricerche e confronti, Roma, Viella, 2013.

ARTICOLO IN RIVISTA SCIENTIFICA

-Onore e povertà. L’infanzia abbandonata a Venezia nel secondo Ottocento, «History of education & children’s literature», 2/2013, pp. 259-271.

-Il nome di mia madre. Lettere dal fronte dei figli d’ignoti, «Rivista di storia dell’educazione», 1/2014, pp. 151-160.

-Cronaca nera. I trovatelli della Pietà (Venezia, secc. XIX-XX), «Rivista di storia dell’educazione», 1/2015, pp. 189-197.

FONTE ARCHIVISTICA IN RIVISTA SCIENTIFICA

-Una fonte sul tema delle restituzioni degli illegittimi”, «Le carte e la storia. Rivista di storia delle istituzioni», 2/2014, pp. 181-182.

-L’Elenco delle corrispondenze del dottor Gian Domenico Nardo, «Archives internationales dʼhistoire des sciences», 64/2014, pp. 533-534.

-Fonti per lo studio degli esposti nell’Archivio Storico del Municipio di Venezia, «Popolazione e storia. Rivista della società italiana di demografia storica», 2/2015, pp. 141-147.

-Strumenti per la ricerca: i Libri scafetta e i Libri ruota (Venezia, secc. XVII-XXI), «Archives internationales dʼhistoire des sciences», 65/2015, pp. 339-341.

-Una fonte d’archivio. Per uno studio sulle malattie dei bambini esposti, «Archives internationales dʼhistoire des sciences», 65/2015, p. 341.

-Il fondo Asili di Carità per l’Infanzia nell’Archivio Storico dell’I.R.E. a Venezia (1836-1977), «Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche», 22/2015, pp. 271-277.

-I manoscritti inediti di Giovanni Domenico Nardo, «Archivio di storia della cultura», 31/2018, pp. 251-254.

SEGNALAZIONE/RECENSIONE IN RIVISTA SCIENTIFICA E IN RIVISTA TEOLOGICA

-Recensione del volume: Madre Elvira, L’abbraccio. Storia della Comunità Cenacolo, a cura di M. Casella, Cinisello Balsamo (Milano), San Paolo, 2013, «Rivista di storia dell’educazione», 2/2014, p. 200.

-Recensione del volume: Ferruccio Vendramini, Nascere in montagna. Levatrici e mammane nella società bellunese fra Ottocento e Novecento, Verona, Cierre, 2013, «Il mestiere di storico. Rivista della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea», 2/2014, p. 323.

-Recensione del volume: Luigi Borriello-Raffaele Di Muro (a cura di), Dizionario dei fenomeni mistici cristiani, Milano, Àncora, 2014, «Rivista di ascetica e mistica», 1/2015, pp. 156-157.

-Segnalazione del volume: Umberto Veronesi, Il mestiere di uomo, Torino, Einaudi, 2014, «Rivista di filosofia», 3/2015, pp. 466-467.

-Recensione del volume: Antonio Gibelli, La guerra grande. Storie di gente comune, Roma-Bari, Editori Laterza, 2014, «Rivista di ascetica e mistica», 3/2015, pp. 461-462.

-Segnalazione del volume: Guillaume Kizimba Bulangunga, Il Sacrificio Eucaristico nel Messale Romano per le Diocesi dello Zaire. Adattamento e inculturazione della liturgia per promuovere la partecipazione alla celebrazione, Saarbrücken, Edizioni Sant’Antonio,  2014, «Studia Patavina. Rivista della Facoltà teologica del Triveneto», 1/2016, pp. 268-270.

-Recensione del volume: Tim Guénard, Più forte dellʼodio, Milano, TEA, 2015, «Rivista di Teologia dell’evangelizzazione», 1/2017, pp. 236-238.

-Recensione del volume: Padre Amorth intervistato da Marco Tosatti, Memorie di un esorcista. La mia vita in lotta contro Satana, Milano, Piemme, 2010, «Sociologia», 2/2020, pp. 173-174.

- Lotta continua contro Satana (recensioni dei volumi di Padre Livio Fanzaga: Perché credo a Medjugorje, Milano, Sugarco, 1998; Il falsario. La lotta quotidiana contro Satana, Milano, Sugarco, 2015; Satana nei messaggi di Medjugorje. La Regina della Pace ci svela il mistero del male, Milano, Sugarco, 2006), «Laós. Rivista di Scienze Religiose e Umanistiche», 2/2021, pp. 86-95.