SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Paola Stelliferi

BIOGRAFIA

Paola Stelliferi (Roma, 1985) si è laureata in storia contemporanea alla Sapienza Università di Roma nel 2012 e ha successivamente conseguito il dottorato di ricerca in Storia sociale nell'ambito della scuola dottorale inter-ateneo delle università di Verona, Padova e Venezia (XXVIII ciclo) con la tesi «Una liberazione fratricida e iconoclasta». L’impatto dei femminismi sugli uomini della Nuova sinistra nell’Italia degli anni Settanta (tutor Marco Fincardi).

Nel 2019 è stata assegnista di ricerca per il progetto Tullia Romagnoli Carettoni sulla scena politica italiana: l’impegno per i diritti civili (1963-1979) presso il Dipartimento di Scienze politiche dell'Università degli studi Roma Tre.

Dall'a.a. 2018-19, come docente a contratto, tiene il corso di Storia delle donne e di genere presso il Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell'Antichità dell'Università degli studi di Padova.

Nel 2017 è stata visiting scholar al Columbia Center for Oral History Research di New York.

Nel 2018 ha ricevuto il Premio “Tullia Romagnoli Carettoni” (I edizione, 2017) per la ricerca La battaglia di Tullia Romagnoli carrettoni contro le discriminazioni di genere nell'Italia degli anni Settanta. 

La tesi di laurea - Il femminismo a Roma negli anni Settanta. Percorsi ed esperienze dei collettivi di quartiere (relatrice Francesca Socrate; correlatrice Laura Schettini) - ha ottenuto il premio "Vinka Kitarovic" nel 2013 (I edizione) promosso dall'Università di Bologna, ed è stata pubblicata presso la BUP nel 2015.

È  consigliera del direttivo della Società italiana delle storiche (SIS) per il mandato 2016-2020.

Attualmente è responsabile della segreteria di "Contemporanea. Rivista di storia dell'800 e del '900".

I suoi interessi di ricerca vertono soprattutto sulla storia sociale e politica delle donne e sugli studi di genere, sulla storia dei movimenti sociali, sull'uso delle fonti orali nella ricerca storica.

PUBBLICAZIONI

Monografie:

Il femminismo a Roma negli anni Settanta. Percorsi, esperienze e memorie dei collettivi di quartiere, BUP, Bologna 2015.

Curatele:

«Genesis», Per Anna Rossi-Doria, XVIII/2-2018 (con Vinzia Fiorino).

Articoli e saggi in riviste o libri:

Roberta Tatafiore, militante femminista, scrittrice (1943-2009), voce per il Dizionario Biografico degli Italiani, Enciclopedia Italiana Treccani (2019).

Tutela dell’uguaglianza e valorizzazione della differenza. La battaglia di Tullia Carettoni Romagnoli contro le discriminazioni di genere, in Stefania Bartoloni (a cura di), "Attraversando il tempo. Centoventi anni dell’Unione femminile nazionale (1899-2019)", Roma, Viella 2019, pp. 165-192.

Fare storia del neofemminismo italiano. Origini, ipotesi, risultati e prospettive, in Fiammetta Balestracci-Catia Papa (a cura di), "L’Italia degli anni Settanta. Narrazioni e interpretazioni a confronto", Rubbettino, 2019, pp. 145-164.

Storica e femminista: un profilo politico-culturale, in «Genesis», Per Anna Rossi-Doria, XVIII/2-2018, pp. 45-68.

Il 1977 e il femminismo italiano, in Monica Galfré e Simone Neri (a cura di), "Il movimento del’ 77. Radici, snodi, luoghi", Roma, Viella, 2018, pp. 79-96;

«Una originaria, irriducibile asimmetria»: il rapporto della nuova sinistra con i femminismi in Italia (1972-1976), «Italia contemporanea», Genere e culture politiche dagli anni Settanta a oggi, 287/2018 (a cura di A. Gissi e B. Bonomo), pp. 15-43;

Is the Personal Political for Men too? Encounter and Conflict between ‘New Left’ Men and Feminist Movements in 1970s Italy, in «Gender&History», Men at Home, ed. by Raffaella Sarti, 27-3/2015, pp. 844-864;

Una radio tutta per sé. L’esperienza di Radio Donna a Roma, in «Zapruder», 34/2014, pp. 42-59.