SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Giulio Tatasciore

foto di Giulio Tatasciore

Università di Salerno

BIOGRAFIA

Giulio Tatasciore (Pescara, 1989) è assegnista di ricerca all'Università di Salerno, nell'ambito del PRIN "Il brigantaggio rivisitato. Narrazioni, pratiche e usi politici nella storia dell'Italia moderna e contemporanea". È segretario di redazione di «Storica».

Nel 2020 è stato visiting fellow all'Université Sorbonne Paris Nord, in qualità di borsista della Fondation Maison Sciences de l'Homme (Parigi) e della Fondazione Luigi Einaudi (Torino). Dal 2018 al 2020 è stato assegnista di ricerca alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Nel 2017 ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia dell'Europa e in Histoire et Civilisations presso l’Università di Teramo, in cotutela con l’Université Paris Diderot-Paris 7. In precedenza è stato allievo del Corso integrato in Storia e Civiltà Comparate promosso dall’Università di Bologna e l’Université Paris Diderot-Paris 7.

I suoi interessi di ricerca vertono sulla storia culturale e politica del lungo Ottocento, con particolare riferimento alle forme dell'immaginario sociale, alle rappresentazioni delle figure criminali e alle culture politiche risorgimentali e anti-risorgimentali, in connessione con i fenomeni di mediatizzazione e costruzione di stereotipi su scala europea.

PUBBLICAZIONI

 

(a) : Saggi


  • 2020, Le brigand amoureux, une figure de l'imaginaire dumasien, in J. Anselmini, C. Schopp (a cura di), Dumas amoureux. Formes et imaginaires de l'Eros dumasien, Presses Universitaires de Caen, Caen, pp. 359-371

  • 2019, I misteri del brigante italiano: alle origini di un tipo criminale, in «Storica», 73, pp. 13-52

  • 2019, L’invenzione di un’icona borbonica: il brigante come patriota napoletano?, in «Meridiana. Rivista di storia e scienze sociali», 95, pp. 169-194

  • 2017, L’isola dei banditi. Identità regionale e figure criminali nella rappresentazione della Corsica ottocentesca, in A. Gallia, L. Pinzarrone, G. Scaglione (a cura di), Isole e frontiere nel Mediterraneo moderno e contemporaneo, InFieri, Palermo, pp. 317-335

  • 2017, La fabbrica del criminale. Alexandre Dumas e le rappresentazioni del brigantaggio meridionale tra letteratura e politica, in «Società e storia», 156, pp. 269-303

  • 2016, L’échappée criminelle. Représenter le brigandage entre politique et littérature (Naples et Rome, 1860-1870), in «Travaux en cours», 12, pp. 45-57

  • 2015, Rappresentare il crimine. Strategie politiche e immaginario letterario nella repressione del brigantaggio (1860-1870), in «Meridiana. Rivista di storia e scienze sociali», 84, pp. 237-258

  • 2015, I briganti italiani nell’immaginario di viaggio francese (1815-1915), in E. Kanceff (a cura di), Siamo come eravamo? L’immagine Italia nel tempo. Atti del Congresso internazionale e interdisciplinare (2-5 ottobre 2013), «Biblioteca del Viaggio in Italia» 116, “Studi”, Edizioni del CIRVI, Moncalieri 2015, pp. 703-750

  • 2014, Per una storia culturale del crimine. Alcuni recenti studi francesi, «Storica», 60, pp. 91-110

  • 2013, Il banditismo d’onore corso nell’immaginario di viaggio francese (1815-1915), «Diacronie. Studi di storia contemporanea», 15/3

  • 2013, Bandito o brigante? Il caso di Nunziato Di Mecola nella provincia di Chieti (1860-1863), «Storicamente. Laboratorio di storia», 9


(b) : Voci biografiche

  • Tiburzi Domenico, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 95, Istituto dell’Enciclopedia Italiana, Roma 2019, pp. 626-628

  • Tripoti Antonio, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 96, Istituto dell’Enciclopedia italiana, Roma 2019, pp. 822-825


(c) : Recensioni

  • 2019, Carmine Pinto, La guerra per il Mezzogiorno. Italiani, borbonici e briganti, Laterza, Roma-Bari 2019, in «Rassegna storica del Risorgimento», CVI/1-2, pp. 177-179

  • 2019, Francesco Benigno, La Mala setta. Alle origini di mafia e camorra (1859- 1878), Einaudi, Torino 2015, in «Revue historique», 689, p. 159

  • 2019, Salvatore Di Maria, Towards an Unified Italy. Historical, Cultural, and Literary Perspectives on the Southern Question, Basingstoke, Palgrave Macmillan, 2018, in «Il mestiere di storico», XI/1, p. 187

  • 2018, Viviana Mellone, Napoli 1848. Il movimento radicale e la rivoluzione, Milano, FrancoAngeli, 2017, in «Il Risorgimento», 2, pp. 192-196

  • 2015, Deborah Paci, Corsica fatal, Malta baluardo di romanità. L’irredentismo fascista nel mare nostrum 1922-1942, Firenze-Milano, Le Monnier-Mondadori Education, 2015, in «Diacronie. Studi di storia contemporanea», 24/4