SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Andrea UNGARI

foto di Andrea UNGARI

Università Guglielmo Marconi; Università LUISS Guido Carli

BIOGRAFIA


  • Andrea Ungari (Roma, 1971) è professore ordinario di Storia contemporanea dal 2020 presso la Facoltà di Lettere dell’Università Guglielmo Marconi, dove insegna anche Storia delle Relazioni Internazionali. È professore a contratto in Teoria e Storia dei Partiti presso l’Università LUISS Guido Carli;

  • Condirettore della rivista “Nuova Rivista Storica”;

  • Direttore della collana di Studi militari e geopolitici “L’Armadillo” per l’Editore Rodorigo;

  • Membro dell’International Society for First World War Studies; Membro della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea; Membro della Commissione Scientifica dell’“Istituto Storico per il Pensiero Liberale (ISPLI)”; Membro dell’Italian Politics Specialist Group; Membro del Comitato Tecnico-Scientifico speciale per la “Tutela del Patrimonio Storico della Prima guerra mondiale” ai sensi della legge 7 marzo 2001, n. 78 presso il MIBACT;

  • Co-coordinatore del Progetto Europeo “L’Italia e la deportazione degli ebrei nei territori occupati durante la Seconda Guerra Mondiale 1939-45”, nell’ambito del Programma Europe for Citizens, Università LUISS-Guido Carli;

  • Membro dell’unità di ricerca dei seguenti Prin: PRIN 2011 Coordinatore nazionale Paolo Pombeni, "Pratiche, linguaggi e teorie della delegittimazione politica nell'Europa contemporanea", unità locale coordinata da Giovanni Orsina “La delegittimazione dell'avversario nelle culture politiche della Repubblica (1945-1992)”; PRIN 2008 Coordinatore nazionale Giuseppe Ignesti, “Protagonisti e problemi dell'azione internazionale dell'Italia repubblicana nell'area mediterranea”, unità locale coordinata da Daniele Caviglia "La politica di un socialista. Il Mediterraneo nella politica internazionale di Bettino Craxi".

  • Visiting Professor presso l’Institute for Recent History of Serbia (marzo-agosto 2017);

  • Membro del Collegio di Dottorato dell’Università Guglielmo Marconi;

  • Collaboratore dell’Ufficio Storico dell’Esercito e dell’Aeronautica;

  • Maggiore della Riserva Selezionata dell’Esercito Italiano.

PUBBLICAZIONI

Monografie:


  • La guerra del Re. Monarchia, Sistema politico e Forze armate durante la Grande Guerra, Luni, Milano, 2018;

  • Luciano Monzali, Andrea Ungari, I monarchici e la politica estera italiana nel secondo dopoguerra, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2012;

  • Andrea Ungari, Un conservatore scomodo. Leo Longanesi dal fascismo alla Repubblica, Le Lettere, Firenze, 2007;

  • Andrea Ungari, In nome del Re. I monarchici italiani dal 1943 al 1948, Le Lettere, Firenze,2004;

  • Adriano Alberti, L’importanza dell’azione militare italiana. Le cause militari di Caporetto, Introduzione e cura di Andrea Ungari, Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, Roma, 2004.


Saggi:

  • Il ’19 del Re, “Annali della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice, XXXI, 2, 2019, pp. 183-206;

  • Victor Emmanuel III, the Karadjordjević Dinasty and the Yugoslav Question, in Serbia and Italy in the Great War, Vojislav G. Pavlović (edited by), Institute for Balkan Studies. Serbian Academy of Sciences and Art, Belgrade, 2019, pp. 293-311;

  • La ”borghesia nazionale” nel primo dopoguerra. Tra mobilitazione patriottica e suggestioni eversive, in Annali della Fondazione Ugo La Malfa – Storia e Politica, vol. XXXII (2017), Unicopli, Milano, 2019, pp. 140-175;

  • Le istituzioni liberali e l’ingresso dell’Italia nella Prima Guerra mondiale, in Giuseppe Galasso storico e maestro, E. Di Rienzo (a cura di), Biblioteca della “Nuova Rivista Storica”, Società Editrice Dante Alighieri, Cerbara (Pg), 2019, pp.63-87;

  • Presidente del Consiglio e Corona nell’Italia liberale: dalla neutralità al primo governo di Guerra (1914-1916), in “Ventunesimo Secolo”, 43, 2018, pp. 31-55;

  • Why did the Italians go to Libya?, in S. Bekele, U. Chelati Dirar, A. Volterra et M. Zaccaria (edited by), The First World War from Tripoli to Addis Ababa (1911-1924), vol. 6 (2018) Centre français des études éthiopiennes Corne de l’Afrique contemporaine;

  • The Italian Air Force from its Origins to 1923, in Italy in the Era of the Great War, Vanda Wilcox (edited by), Brill, Leiden/Boston, 2018, pp. 55-79;

  • La parabola de ’Il Borghese’ dal centro-sinistra agli anni di piombo, pp. 99-122, in La delegittimazione politica nell’età contemporanea, vol. I, Nemici e avversari politici nell’Italia repubblicana, Giovanni Orsina, Guido Panvini (a cura di), Viella, Roma, 2016;

  • Le relazioni degli addetti militari a Berlino, in Francesco Anghelone, Andrea Ungari (a cura di), Gli addetti militari italiani alla vigilia della Grande Guerra 1914-1915, Rodorigo editore, Roma, 2015, pp. 187-216;

  • New Italian Nationalism, in The New Nationalism and the First World War, L. Rosenthal-V. Rodic (edited by), Palgrave Mcmillan, London, 2015, pp. 47-64;

  • Da Fini a Fini. La trasformazione del Movimento sociale italiano in Alleanza Alleanza 1987-1995, in Marco Gervasoni, Andrea Ungari (a cura di), Due Repubbliche. Politica e istituzioni in Italia dal delitto Moro a Berlusconi, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2014, pp. 229-265;

  • The Official Inquiry into the Italian defeat at the Battle of Caporetto (October 1917), in “The Journal of Military History”, vol.76, Luglio 2012, pp. 695-726;

  • Prima e oltre Berlusconi. Il caso di Achille Lauro, in “Rivista di Politica”, n. 2, 2011,pp. 103-18;

  • The Italian Air Force from the eve of the Libyan Conflict to the First World War, in “War in History”, a. 17(4), Novembre 2010, pp. 403-34;

  • Casa Savoia e la diplomazia fascista nei Balcani, in F. Caccamo-L. Monzali (a cura di), L’occupazione italiana della Iugoslavia(1941-1943), Le Lettere, Firenze, 2008, pp. 309-354;

  • La marcia verso il centro e la prospettiva di una destra moderata, in “Ventunesimo Secolo”, a. IV, n. 7, Aprile 2005, pp. 113-39.