SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Alfasud, una storia italiana. La fabbrica di Pomigliano d’Arco dal fascismo alla globalizzazione

Giuseppe Pesce

Roma, Ediesse, 149 pp., € 10,00 2014

Giornalista e documentarista, l’a. propone un saggio breve che traccia il profilo della storia dello stabilimento Alfa Romeo di Pomigliano d’Arco e ricostruisce più in generale le vicende dell’Alfasud. Il libro quindi incrocia tre fili: il primo è quello di più lungo periodo dei riferimenti stilizzati alla storia dell’Alfa Romeo (dall’intervento di Nicola Romeo a salvataggio dell’Alfa, al passaggio dell’azienda alle partecipazioni statali, alla gestione Luraghi, alla vendita dell’Alfa Romeo conclusa dall’Iri sotto la presidenza di Romano Prodi alla Fiat di Giovanni Agnelli), il secondo è quello della storia dell’insediamento dell’Alfa in Campania (dalla realizzazione a Pomigliano nel 1938 di un centro industriale aeronautico, alla sua riqualificazione come stabilimento per la produzione automobilistica nel 1968, fino alla crisi degli anni ’00, alla produzione della Fiat Panda, per arrivare all’oggi) e il terzo quello della storia di un particolare modello di automobile, l’Alfasud appunto, prodotto in tre serie dal 1972 al 1984, la prima autovettura a essere assemblata interamente a Pomigliano, venduta in oltre un milione di esemplari, dalla società Alfasud s.p.a (azionisti: Alfa Romeo, Finmeccanica e Iri). Sullo sfondo, il dibattito che accompagna questa grande fabbrica del mezzogiorno, le sue difficili relazioni industriali. Si mescolano quindi cronaca, studi, testimonianze di prima mano. La ricostruzione complessiva è esile. Il vero interesse del libro sta nella ricerca che gli sta alle spalle, le cui fonti sono annotate accuratamente e poi evidenziate nelle pagine di chiusura: materiali diversi raccolti a partire dal 2009, prima anticipati in un dossier su «Mezzogiorno Europa» e in un servizio per «La Repubblica», e poi ulteriormente arricchiti da testimonianze eccellenti e da altri documenti per la realizzazione del documentario dal titolo Un’auto targata Sud, andato in onda nel 2012 come puntata del programma Rai La storia siamo noi (integralmente disponibile sul sito del programma). Il formato cartaceo consente infatti di comprendere l’architettura della ricerca documentaria che sostiene la ricostruzione della storia della fabbrica di Pomigliano: oltre che una bibliografia completa e coerente, diverse interviste (tra le quali si segnalano quelle a figure storiche del sindacato; figure apicali di parte aziendale, della direzione Iri e Finmeccanica; figure più tecniche, dell’area del progetto; studiosi della sociologia del lavoro; protagonisti rilevanti della politica italiana degli anni ’80; animatori culturali del territorio; reporter delle lotte operaie); pubblicazioni e dossier della Fiom-Cgil sulla storia sindacale di Pomigliano; documentazione dell’Archivio storico dell’Iri; scritti e documenti di Giuseppe Luraghi (conservati nel Fondo Luraghi presso l’Università Bocconi a Milano); Atti Parlamentari, la cui consultazione diretta ha consentito di integrare le cronache a stampa; lo spoglio degli archivi storici de «L’Unità» e de «La Stampa», oltre che de «Il Mattino»; un’ampia serie di video documentari (Istituto Luce e Rai).


Roberta Garruccio