SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

La Chiesa e la Cina

Etienne Ducornet,

Milano, Jaca Book, 175 pp., euro 20,00 (ed. or. Paris, 2003) 2008

Nella prima parte del volume, cioè in cinquanta pagine esatte, Ducornet ripercorre le tappe principali della storia della Chiesa in Cina a partire dall'epoca della dinastia Tang (618-907), cioè dall'introduzione del cristianesimo siro-orientale, attraverso l'Asia centrale, fino ai primi anni del terzo millennio. L'a. ha dunque voluto offrire al grande pubblico alcune linee generali per orientarsi di fronte ad una storia complessa.Per quanto riguarda il periodo contemporaneo, viene descritto il tormentato passaggio dalla missione alla creazione di una Chiesa locale, soprattutto attraverso la lenta promozione del clero cinese. Un aspetto che viene messo bene in evidenza è la tensione tra la popolazione locale e i missionari occidentali. Questi, soggetti al protettorato francese, erano percepiti come «dominatori», in un'epoca in cui la Cina conosceva il trauma dell'aggressione coloniale. Spesso, inoltre, i missionari cattolici mostrarono un chiaro senso di superiorità culturale. Tale atteggiamento cambiò lentamente nei primi decenni del '900 e la Chiesa cominciò a radicarsi maggiormente nella realtà locale ma la svolta del 1949 segnò l'inizio di una nuova politica religiosa.Il testo di questa prima parte, di carattere storico, è privo di note e di qualsiasi riferimento alle fonti citate e non sembra frutto di nuove ricerche ma si limita a sintetizzare quanto già acquisito dalla storiografia in materia. Compaiono però alcune informazioni non documentate, come la singolare affermazione che Paolo VI, avrebbe fatto «intraprendere, invano, alcuni passi nella speranza che tutti i vescovi di Cina potessero partecipare al Concilio» (p. 48).La seconda parte del volume individua tre grandi sfide per la Chiesa cattolica cinese di ieri e di oggi: la sfida dell'inculturazione, la sfida della comunione e la sfida della modernità. Addentrandosi in un terreno a lui più familiare, padre Ducornet, sacerdote che ha vissuto tanti anni in Cina, offre qui alcuni interessanti spunti per una riflessione culturale ed ecclesiale. Egli mette bene in luce la complessità della Chiesa cattolica nella Cina post-maoista, spiegando che in questo paese non esistono oggi solo due comunità di cattolici, l'una ufficiale e l'altra clandestina, ma molte comunità, con situazioni diversificate in base alle aree geografiche e alle vicende storiche locali.La traduzione italiana del volume di Ducornet contiene un aggiornamento rispetto all'edizione originale francese: sono stati infatti aggiunti i principali avvenimenti riguardanti la Chiesa cattolica in Cina fino al giugno 2007, data della pubblicazione della lettera di Benedetto XVI ai cattolici della Repubblica popolare cinese. Quest'ultimo documento è riprodotto integralmente nell'appendice di chiusura del volume che contiene inoltre altri due testi pontifici relativi alla Cina, firmati Giovanni Paolo II rispettivamente nel 2000 e nel 2001.


Elisa Giunipero