SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Giornali di Palermo. Settimanali d'opinione dal dopoguerra agli anni '80

Giuseppe Palmeri

Palermo, Ila Palma, pp. 173, euro 15,00 2002

Il lavoro si presenta come la schedatura di alcuni periodici palermitani della destra monarchico-qualunquista, liberale, neofascista, spesso di difficile reperimento; a questi si aggiungono due giornali di area cattolica. L'itinerario non è casuale, è tracciato per raccogliere le fila del vecchio mondo anteguerra, per rivisitare i tentativi di costruire blocchi conservatori che dessero respiro e autonomia politica a una destra talvolta numericamente maggioritaria ma, aggiungo io, incapace di esprimere una proposta politica di un qualche spessore. L'attenzione alla stampa cattolica o al mondo cattolico può essere assunta come una verifica di quanto questo mondo inizialmente legato alla destra, se ne sia allontanato nel corso degli anni. Si sarebbe tentati di definire tutto ciò come qualcosa di residuale davanti al processo di modernizzazione o di democratizzazione che investe anche la Palermo del secondo dopoguerra, che modifica fortemente il suo tessuto sociale, e tuttavia non è così, troviamo una tradizione politica che sebbene messa in ombra dal protagonismo dei partiti di massa, conserva una sua fisionomia e riappare ora, dopo la crisi del sistema politico dei primi cinquant'anni di vita repubblicana. Ciò che è morto è invece il sistema dell'informazione basato sui giornali locali, come giustamente sottolinea l'autore, travolto dall'informazione televisiva, dal network a carattere più ampio. Ma questa crisi coinvolge tutto il sistema di informazione palermitano, a partire dal quotidiano ?l'Ora?, e non solo i giornali di minore tiratura e notorietà della destra.


Rosario Mangiameli