SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Dal petrolio all’energia. ERG 1938-200. Storia e cultura d’impresa,

Paride Rugafiori, Ferdinando Fasce (a cura di)

Roma-Bari, Laterza, XVI-575 pp., euro 38,00 2008

Con questo volume, dedicato alla vicenda della Erg dalle origini fino ai giorni nostri, un ben assortito gruppo di ricercatori - tre storici: Paride Rugafiori, Ferdinando Fasce e Roberto Tolaini, un economista: Alberto Clò e una studiosa di comunicazioni: Chiara Ottaviano - ha dato vita a uno dei migliori studi della storiografia d’impresa italiana. L’opera, promossa dalla Fondazione «Edoardo Garrone» per celebrare il 70° genetliaco della maggior impresa privata italiana del settore petrolifero, dimostra come anche un volume giubilare possa essere occasione di buona ricerca e contribuire seriamente alla comprensione delle dinamiche economiche del paese.L’ampio saggio di apertura, scritto congiuntamente dai curatori del volume, Rugafiori e Fasce, è intitolato Progetto, organismo, immagine, 1938-1995. Esso ricostruisce la vicenda aziendale sia sotto il profilo diacronico che sincronico, mettendone in luce l’evoluzione strategica, le traiettorie tecnologiche, i mutamenti di carattere organizzativo. Sono qui convincentemente trattati aspetti quali il progressivo allargamento delle attività dell’impresa a tutto il downstream, le trasformazioni da impresa individuale a società di capitali e a gruppo petrolifero integrato, il passaggio da azienda famigliare ad azienda manageriale-famigliare, la formazione di una solida cultura d’impresa e, ancora, la capacità di intrattenere legami forti ma non subordinati coi grandi protagonisti internazionali del mercato del petrolio (dall’Eni alla Bp). Questa prima parte è completata dall’innovativo saggio di Tolaini - Petrolio e profitti: la performance del gruppo ERG fino agli anni Novanta - dedicato alla ricostruzione della redditività e della finanza aziendale: un tema spesso trascurato dalla tradizionale storia d’impresa poiché presenta notevoli difficoltà tecniche e problemi nel reperimento di dati adeguatamente disaggregati.La trattazione del periodo più recente è invece opera di Clò, forse il maggior esperto italiano di economia delle fonti di energia. Il suo saggio - Discontinuità strutturali, mutamenti strategici, performance: la ERG dopo il 1995 - ha ovviamente un tono più orientato a tematiche di economia industriale e di scenario. In particolare l’accento qui è sull’implementazione di una strategia che ha spostato gradualmente il baricentro di Erg verso il «comparto energia» mediante «l’ulteriore upgrading degli impianti di raffinazione e della loro integrazione nella gassificazione dei residui finalizzata alla generazione elettrica» (p. 366), trasformando così il gruppo in una grande impresa multi-energy.Il volume è chiuso da un ampio saggio della Ottaviano dedicato alla presentazione di una ragionata selezione di immagini relative alla storia del gruppo, tratte dalla ricchissima documentazione fotografica conservata presso l’Archivio Storico Erg di Genova: rincresce un poco che soltanto qui si trovino immagini del mondo del lavoro, una componente essenziale dell’impresa spesso non adeguatamente valorizzata nei volumi di business history che, come questo, adottano una prospettiva d’analisi top-down.


Pier Angelo Toninelli