SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Co.Ind: un successo costruito sulla diversità

Patrizia Battilani

Bologna, il Mulino, pp. 245, euro 20,66 2001

Co.Ind, acronimo di Coop Industria, è in origine una piccola impresa di torrefazione del caffè, nata nel 1961 per iniziativa della Coop Consumatori allo scopo di rifornire i piccoli spacci cooperativi. Frutto di un isolato esperimento di integrazione a monte del movimento della cooperazione al consumo, la storia di Co.Ind diviene, nell'accurata ricostruzione di Patrizia Battilani, un caso di studio originale, la cui rilevanza si misura su un duplice terreno: quello della storia d'impresa, e più esattamente della piccola impresa, di cui il libro va ad arricchire il crescente corpo di monografie, e quello della storia del movimento cooperativo, rispetto al quale esso contribuisce a fornire, mi sembra, una proficua prospettiva di analisi storico-economica. Costruito prevalentemente su fonti aziendali, e su un ricco corredo di fonti orali, il libro ricostruisce le vicende interne dell'impresa, le scelte strategiche, l'assetto finanziario ed organizzativo, le relazioni industriali, con un'attenzione costante al contesto più ampio nel quale esse si situano: da un lato le complessive strategie dell'organizzazione della cooperazione al consumo, segnate dalla scelta di avanguardia di operare nella grande distribuzione, facendo delle istanze etiche sue proprie lo strumento di una politica di marchio sui generis; dall'altro i processi di concentrazione dell'industria alimentare, e la progressiva affermazione di un mercato di massa che espunge le piccole unità produttive tradizionali incapaci di competere sul terreno del marketing pubblicitario. In questo quadro Co.Ind si caratterizza fin dal principio come una realtà aziendale dinamica, che persegue strategie di diversificazione produttiva, di ampliamento del portafoglio clienti, di approvvigionamento della materia prima, di gestione del personale, costantemente ispirate all'obiettivo della conciliazione tra capitalizzazione e istanze cooperative. L'evoluzione della struttura, da piccola impresa a gruppo, le strategie di finanziamento autonome rendono Co.Ind una realtà sufficientemente rappresentativa dell'evoluzione del settore dei beni alimentari in Italia; ma l'autrice ne sottolinea la particolare collocazione nel sistema cooperativo, che, se da un lato le conferisce un vantaggio in termini di stabilità, garantendole una clientela ?certa?, dall'altro non esercita alcuna inibizione rispetto al confronto dell'azienda con il mercato ed i vincoli economici. Il case-study mostra efficacemente come, nella complessità delle compenetrazioni tra organizzazione e mercato, tra società ed economia, abbia trovato spazio nel dopoguerra italiano, una realtà produttiva e distributiva che ha fatto delle istanze del solidarismo, del rispetto dell'ambiente e del lavoro, della sua ?diversità?, insomma, le componenti fondamentali della sua strategia. La storia della cooperazione, insomma, è anche la storia di questa diversità possibile.


Alida Clemente