SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Le Edizioni Laterza. Catalogo storico 1901-2000

Roberto Mauro, Massimo Menna, Michele Sampaolo (a cura di)

Roma-Bari, Laterza, pp. 1126, ill., euro 25,82 2001

Si tratta di un volume, curato dalla stessa casa editrice per il centenario della sua fondazione, che raccoglie tutte le edizioni pubblicate dalla Laterza dall'inizio della sua attività nel 1901 sino ad oggi. Al catalogo storico propriamente detto i due attuali gestori, Alessandro e Giuseppe Laterza, premettono una Introduzione che ripercorre brevemente le tappe della storia dell'azienda barese. Forte radicamento nella realtà locale ed apertura alla sperimentazione culturale sono le caratteristiche dell'impresa di Giovanni Laterza che, in una lettera circolare del maggio 1901, chiama molti intellettuali a collaborare per ?rendere la nostra Bari nota tra le altre città d'Italia non solo come emporio industriale e commerciale ma anche come centro di cultura?. Di fatto il tentativo di farsi editore di servizio per gli autori locali dura assai poco, poiché l'incontro con Benedetto Croce apre ben presto la casa editrice ad una prospettiva europea. Nascono in pochi anni le collane più prestigiose, dai ?Classici della filosofia moderna? diretta da Croce e Gentile ai ?Filosofi antichi e medievali? diretta da Gentile alla ?Biblioteca di cultura moderna?. La collaborazione con Croce caratterizza tutta l'attività della casa durante il primo dopoguerra ed il fascismo, anni nei quali Giovanni Laterza vive non pochi problemi a causa della netta posizione contraria al regime. Con la fine della guerra e la scomparsa di Croce la casa editrice si lega al gruppo di intellettuali liberali vicini a ?Il Mondo? di Pannunzio, e apre alcune collane di dibattito politico/culturale tra cui ?I Libri del tempo?. Tappe significative degli anni '60 sono, tra le altre, la riorganizzazione della rete commerciale, che segna un netto aumento nella tiratura e nelle vendite, l'apertura allo scolastico di qualità e l'inizio nel 1964 della collana ?Universale Laterza? che marca l'ingresso della casa editrice nel settore dei tascabili di saggistica. Dopo la pesante crisi del 1989, che si conclude con il passaggio dell'azienda da impresa familiare a società per azioni, l'impresa con la nuova sede a Roma si apre alle collaborazioni con altre case editrici europee e all'editoria elettronica. Questa storia, più ancora che dal saggio degli eredi Laterza che è anche un omaggio a Vito Laterza recentemente scomparso, è efficacemente illustrata dal catalogo che costituisce uno straordinario strumento di consultazione per quanti lavorano nel campo della storia culturale del Novecento. L'ordinamento delle schede è cronologico ma alla fine del volume si offrono un utilissimo indice per collane, che documenta l'evoluzione delle singole collezioni dalla loro nascita, ed un indice dei nomi di autori, traduttori e collaboratori. Da notare che, diversamente da altri cataloghi storici, questo catalogo contiene correttamente le indicazioni relative alle edizioni scolastiche pubblicate nell'arco della sua storia.


Maria Iolanda Palazzolo