SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Arnold J. Toynbee e la società europea e internazionale all’inizio della Guerra Fredda

Cognome: Maggioni
Nome: Luca
Dottorato in: XX Secolo: politica, economia, istituzioni
Istituzione: Università degli Studi di Firenze
Facoltà: Scienze Politiche, Dipartimento di Studi sullo Stato
Ciclo: XXV
Primo tutore: Fulvio Conti
Secondo tutore: Marcello Verga
Co-tutela: Array
Abstract:

Questo progetto si propone di indagare il pensiero dello storico e analista politico Arnold J. Toynbee nel periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale attraverso i documenti inediti (pubblici e privati) custoditi alla Bodlaian Library dell’Università di Oxford e al Royal Institute of International Affairs (Chatham House) a Londra. L’obiettivo è quello di comprendere il pensiero di Toynbee riguardo i cambiamenti storico-politici in atto in Europa e nel Mondo all’inizio della Guerra Fredda. Toynbee inserisce il mondo bipolare all’interno della sua analisi della storia del mondo come risultato dell’ascesa e del declino delle civiltà, presentando la Guerra Fredda come uno scontro fra la civiltà Occidente e quella russo-ortodossa, resa più forte dall’“eresia” comunista. Vista questa peculiare analisi dello studioso inglese, questo progetto vuole valutare anche l’influenza e il contributo di Toynbee nella definizione della politica internazionale inglese e soprattutto americana nei primi anni della Guerra Fredda.

Abstract in inglese:

Array