SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Eugenio Zolli tra mondo ebraico e cattolicesimo

Cognome: Rigano
Nome: Gabriele
Dottorato in: Storia sociale e religiosa
Istituzione: Università Cattolica di Milano
Facoltà: Lettere
Ciclo: XV
Anno: 2003
Primo tutore: Riccardi Andrea
Co-tutela: Array
Abstract:

Eugenio Zolli, nato Israel Zoller, rabbino maggiore di Roma dal 1939 al 1945, grande semitista, passò alla fede cattolica nel febbraio 1945. La sua vicenda, intrecciata con i tristi avvenimenti dell’ottobre 1943, culminati nella grande razzia degli ebrei di Roma, e con il “caso dei silenzi” di Pio XII, ultimamente tornato alla ribalta, suscita ancora forti reazioni ed è oggetto di contrapposte interpretazioni. Coloro che fino ad ora si sono accostati a questa storia complessa, non sono riusciti a sfuggire al giudizio semplificatorio cristallizzatosi all’indomani degli eventi. Molti parlano di Zolli, ma pochi hanno affrontato l’argomento raccogliendo la documentazione necessaria. Questo lavoro vuole essere un primo tentativo di colmare la lacuna a partire da una rigorosa ricostruzione biografica calata nel percorso storico degli ebrei italiani e fondata su documentazione inedita. Ne scaturisce la figura di un uomo complesso, in bilico tra fedi, culture e popoli diversi, caratterizzato da un’esistenza liminare tra ebraismo e cristianesimo, tra Oriente ed Occidente, nel cuore della drammatica crisi europea segnata dalla Shoah e dalla seconda guerra mondiale.

Abstract in inglese:

Array