SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

La nazione del miracolo. L’Italia e gli italiani tra Storia, memoria e immaginario (1963-64)

Marcello Ravveduto

Roma, Castelvecchi, 282 pp., € 25,00 2018

La «grande trasformazione» dovuta al miracolo economico ha inciso profondamente nella vita di migliaia di italiani, modificandone profondamente il destino. Ormai sono numerosi gli studi che hanno gettato luce sui cambiamenti delle condizioni materiali indotti dalla crescita economica e hanno raccontato le storie di famiglie che, con un passato di emarginazione e povertà, per la prima volta ebbero accesso al benessere. A questi studi se ne associano da tempo molti altri che si propongono di analizzare i cambiamenti di costume e di mentalità indotti dal miglioramento delle condizioni materiali. L’oggetto di analisi si rivela però spesso sfuggente: come analizzare le mentalità e i valori morali? Da quali fonti attingere? Il volume di Marcello Ravveduto si inserisce in questo filone di ricerca. Docente di Public and Digital History all’Università di Salerno e forte di una consolidata esperienza di lavoro nell’uso delle fonti audiovisive, l’a. propone un’interessante prospettiva dal basso, offrendo al lettore il punto di vista dei comuni cittadini che videro le proprie vite sconvolte dai grandi cambiamenti in atto. Perciò, nella narrazione del volume, la singola vicenda di una famiglia meridionale si intreccia e si mescola con quella di un’intera nazione investita e affascinata dall’avvento dei consumi. Per sviluppare questa analisi, l’a. impiega largamente le fonti audiovisive, dai film alla musica. E così, immagini, parole e canzoni si susseguono nei vari capitoli per proporre al lettore una ricostruzione delle mentalità e dei costumi che si svilupparono in quegli anni cruciali. Nel libro non manca anche uno sguardo aperto verso la storia «di vertice», con l’analisi dei partiti impegnati nei primi progetti del centro-sinistra volti, per usare l’espressione dell’epoca, a guidare lo sviluppo. L’a. in tal modo mette in evidenza la distanza tra le prospettive dei partiti e i desideri dei cittadini: da una parte le forze politiche, che si scontravano sulle riforme strutturali; dall’altro i cittadini comuni, attratti dal benessere e travolti da un’inattesa modernizzazione. Il miracolo economico raccontato attraverso la lente dei media diventa così la storia delle auto che modificano il profilo delle città, dei braccianti che affluiscono nelle fabbriche, della speculazione edilizia e dei nuovi quartieri dormitorio, delle famiglie che modificano usi e costumi dalle radici secolari, dei giovani, uomini e donne, che ambiscono a un nuovo ruolo, diventando i protagonisti della modernità. In tal modo il libro di Ravveduto, oltre a proporre un’interessante ricostruzione, offre anche numerosi spunti di riflessione sull’impiego dei media e delle fonti audiovisive per lo studio del passato, nelle sue numerose articolazioni.


Paolo Mattera